mercoledì, 26 aprile '17.
Sei il visitatore n° 1022124


Albo Pretorio

UFFICI COMUNALI

PIANO STRUTTURALE COMUNALE E REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZO

VARIANTE P.R.G. VIGENTE 2014

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

ATTI COMUNALI

BIBLIOTECA

REGOLAMENTI

CALENDASCO INFORMA

UN PO' DI STORIA

TAXI PER I PELLEGRINI

TURISMO


TAXI PER I PELLEGRINI > Il taxi fluviale per i pellegrini della Francigena

Il taxi fluviale per i pellegrini della Francigena
UN TAXI FLUVIALE PER IL TRASPORTO DEI PELLEGRINI



IL SERVIZIO DI TAXI FLUVIALE È ATTIVO OGNI GIORNO, DALLE ORE 16 ALLE 17, SU PRENOTAZIONE TELEFONICA
(Tel. 0523/771607)



A partire dalla metà del 2007, è diventata operativa la nuova imbarcazione acquistata dall'amministrazione municipale per consentire il transito via fiume dei pellegrini provenienti dalla sponda lombarda, ed in particolare dall'attracco di Corte Sant'Andrea, e diretti a quella emiliana. Il tutto nella zona in cui il codice del re longobardo Liutprando identificava la presenza del "Transitus Padi", punto di approdo delle barche trasportanti merci e dei pellegrini nel periodo medioevale. La nuova imbarcazione è ancorata al Guado di Sigerico ed è condotta dal signor Danilo Parisi, presidente del Circolo Biffolus, in possesso del titolo professionale specifico per il trasporto di persone.
"Il servizio – afferma Parisi – funziona dall'aprile del 2000, pur dovendo affrontare difficoltà, come alluvioni o periodi di secca del fiume". In questi anni, mezzo migliaio di persone hanno usufruito del taxi fluviale. "Solo dal mese di marzo al novembre del 2006 – prosegue Parisi – i pellegrini transitati al Guado di Sigerico sono stati un centinaio: ciascuno di loro è stato accolto e registrato all'Hospitium Peregrinorum annesso alla sede del circolo Biffolus". Una cinquantina, inoltre, sono quelli che hanno anche pernottato in loco. E il trend sembra in aumento: sempre di più, infatti, sono le persone provenienti da tutta Europa che decidono di ripercorrere l'antico percorso della via Francigena, facendo tappa obbligata al Guado di Calendasco, punto d'accesso per tutti coloro che desiderano arrivare in Emilia Romagna. "Nel 2007 – continua Danilo Parisi – i primi pellegrini che abbiamo accolto sono stati due giovani svizzeri, arrivati nello scorso febbraio, proprio nei giorni in cui veniva celebrata la ricorrenza di San Corrado, patrono del paese. A maggio erano già passate 50 persone, mentre a fine anno ne sono state traghettate oltre 180".
La nuova imbarcazione messa a disposizione dal comune di Calendasco, più maneggevole e snella, potrà facilitare lo svolgimento delle attività del taxi fluviale, attivo ogni giorno dalle ore 16 alle 17, su prenotazione telefonica (tel. 0523/771607)

TornaTorna 

Unione Comuni Bassa Val Trebbia e Val Luretta

Servizio di TPL extraurbano - Nuova Autostazione

INFORMAZIONI

MI CERTIFICO DA SOLO

IMPOSTE E TRIBUTI COMUNALI

SERVIZI SCOLASTICI

SERVIZI SOCIALI

SERVIZI ON LINE

PARCO DEL TREBBIA - SIC/ZPS

RACCOLTA DIFFERENZIATA

Sondaggi

Partecipa al Sondaggio




Galleria Fotografica

Tutte le immagini presenti nell'archivio fotografico del Comune di Calendasco



In Evidenza


Eventi Aprile 2017

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
         
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
<< Mese Prec


Archivio





Web Site a cura di
Edita S.p.A.